Omogeneizzato di verdura

ricetta di : | |

Share on Google+0Share on Facebook97Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone

Sappiamo tutti quanto le verdure siano importanti nell’alimentazione di grandi e piccini ma come offrirle a bambini nel periodo dello svezzamento senza che essi facciano i capricci? Con un semplice e salutare omogeneizzato di verdure fatto in casa con le verdure di stagione che preferiamo.

omogeneizzato di verdure

 

Ingredienti per 1 bambino

  • 50 gr. patata
  • 50 gr. zucca o zucchina
  • 50 gr. carota
  • 20 gr. sedano
  • 5 ml. olio EVO

Procedimento

  1. Lavare e pelare la carota, tagliarla a pezzi piccoli e trasferirle nel cestello per la cottura a vapore.
  2. Lavare e pelare la patata, tagliarla a piccoli pezzi e unirla alla carota nel cestello per la cottura a vapore.
  3. Lavare e spuntare la zucchina (in caso di zucca eliminare la buccia dura), tagliarla a piccoli pezzi e unirla al resto delle verdure nel cestello per la cottura a vapore.
  4. In una pentola dal fondo spesso versare circa 300 ml di acqua, disporci sopra il cestello per la cottura a vapore e mantenendo la pentola coperta cuocere per 20 minuti.
  5. Al termine della cottura trasferire le verdure in un contenitore alto e stretto, unire l’olio e 50 ml di acqua di cottura quindi con l’aiuto di un frullatore ad immersione frullare il tutto fino a ridurlo in una crema liscia e omogenea. Se fosse necessario aggiungere altra acqua di cottura mentre si frulla il tutto.

Si può utilizzare l’omogeneizzato di verdure per condire con semplicità della pastina cotta a parte, aggiungendo abbondante parmigiano grattugiato il piatto diventerà ricco e completo.

Tempo totale preparazione 35 minuti.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

[Voti: 7    Media Voto: 3.3/5]

Info per Omogeneizzato di verdura

Tempo totale: minuti
Dosi per 1 persone
Inserita nelle categorie
Tag: bambini, carote, svezzamento, verdure, zucchine

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? Scrivi gli ingredienti qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *