Ricetta Insalata russa di Deborah Capanna

ricetta di : | |

Share on Google+3Share on Facebook1.5kTweet about this on TwitterPin on Pinterest10Print this pageEmail this to someone

Insalata russa di Deborah Capanna

L‘insalata russa è un piatto tipico della cucina tradizionale cucina russa. Tuttavia nel Settecento costituiva uno dei piatti principali serviti ai pranzi di gala dell’aristocrazia ligure e per questo motivo era nota come insalata alla genovese.  Piatto gustoso, principalmente formato da verdure e maionese, è consumatao in tutta Italia, può essere preparato in svariati modi e può essere servito come antipasto.

Ingredienti per 6 persone:

– 2 rossi d’uovo
– un pizzico di sale
– tre cucchiai di aceto
– 200 ml olio
– succo di mezzo limone filtrato
– 200 gr carote
– 200 gr patate
– 200 gr piselli surgelati
– 50 gr cetrioli sott’aceto
– 2 uova sode

Preparazione:
Preparare la maionese: mettere nel robot da cucina i tuorli, un pizzico di sale, un cucchiaio di aceto e un cucchiaio d’0lio. Fare andare a velocità moderata.Aspettare che l’uovo si monti un pò, aggiungere a filo il resto dell’olio aumentando la velocità al massimo. Una volta raggiunta la consistenza giusta aggiungere il succo del limone. Mettere in frigo.
Tagliare a dadini le carote e le patate. Bollire le verdure insieme ai piselli in acqua leggermente salata. Lasciare raffreddare. Unire i cetrioli tagliati a rondelle sottili lasciandone almeno 3 da parte, e condire con due cucchiai di aceto. Aggiungere la maionese e guarnire con le uova sode e qualche cetriolo a fette.

Tempo di preparazione: 1 ora e 15 minuti

[Voti: 9    Media Voto: 3.9/5]

Info per Ricetta Insalata russa di Deborah Capanna

Tempo totale: minuti
Dosi per 6 persone
Inserita nelle categorie
Tag: carote, cetrioli, insalata alla ligure, insalata russa, maionese, patate, piselli, uova sode

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? Scrivi gli ingredienti qui sotto:

Comment (1)

  1. posted by Giuliano on 14 giugno 2014

    L’insalata russa si chiama Insalata “Olivier” data da un cuoco francese nal servizio degli Zar… e smettiamola di chiamarla Russa !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *