Ricetta Risotto con champagne (o spumante) e cotechino di Fabio Nincheri

ricetta di : | |

Share on Google+2Share on Facebook442Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone

Risotto spumante e cotechino di Fabio Nincheri

Ecco una ricetta preparata per cena (da cui le porzioni ridotte) a 4 mani con la mia fidanzata Daniela, ricetta ottima anche per smaltire cotechino e spumante avanzati, come nel nostro caso!

Ingredienti per 2 persone:

– 120 gr di riso (ovviamente, in caso di pranzo, mettete i classici 180 gr.!)
– 3-4 fette di cotechino
– 2 bicchieri di champagne (o spumante brut, io avevo un Müller Thurgau brut)
– 1/2 cipollotto bianco
– brodo vegetale o di dado vegetale
– parmigiano grattugiato
– sale q.b.
– olio extravergine d’oliva
Preparazione:

Tritare la cipolla e farla rosolare in padella con un po’ di olio, aggiungere il cotechino tagliato a pezzettini ed il riso. Quando il riso è leggermente tostato aggiungere lo champagne (o spumante brut), alzare la fiamma e far evaporare. Quando lo champagne è completamente evaporato, aggiungere un mestolo di brodo vegetale e proseguire la cottura aggiungendo altro brodo via via che si ritira. A fine cottura regolare di sale se necessario, spengere il fuoco e mantecare con un po’ di parmigiano grattugiato. Impiattare e servire! Buon appetito!

Tempo indicativo di preparazione: 30 minuti

Risotto spumante e cotechino di Fabio Nincheri

Risotto spumante e cotechino di Fabio Nincheri

[Voti: 6    Media Voto: 4.8/5]

Info per Ricetta Risotto con champagne (o spumante) e cotechino di Fabio Nincheri

Tempo totale: minuti
Dosi per 2 persone
Inserita nelle categorie
Tag: champagne, cotechino, ricetta, riso, risotto, risotto con avanzi, spumante

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? Scrivi gli ingredienti qui sotto:

Comments (2)

  1. posted by Claudio on 9 gennaio 2012

    Buona idea Fabio “rycicling”. Io ci vedrei del profumo di rosmarino.
    Lo rifaccio, chi non ha un cotechino e uno spumante da rigenerare.

  2. posted by Fabio on 9 gennaio 2012

    Grazie Claudio!!! ma il merito di questa ricetta è sempre di Daniela io ho fatto ben poco!! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *