Ricetta Stufato di coniglio di Romina Laudizio

ricetta di : | |

Share on Google+54Share on Facebook4.5kTweet about this on TwitterPin on Pinterest9Print this pageEmail this to someone

Stufato di coniglio di Romina Laudizio

Questo è un piatto tradizionale maltese che eravamo soliti fare quando avevamo ospiti a casa specialmente la Domenica. Il coniglio a Malta si fa tradizionalmente fritto con tanto aglio e cipolla oppure come in questa ricetta con polpa di pomodoro oppure conserva di pomodoro (a Malta si usa tanto la conserva). Io qui ho usato la polpa ma si può sostituire facilmente secondo i gusti e/o le disponibilità della dispensa. Con il sugo di questo stufato io ho condito anche gli spaghetti in modo da avere un primo e secondo piatto. Voi potete gustare questo stufato anche così, solo come secondo piatto, ma seguite un consiglio: le patate aggiungetele alla fine altrimenti si rompono tutte! Buon Appetito!

Ingredienti per 4 persone:
– un coniglio tagliato a pezzi (circa 16 pezzi)
– una cipolla grande
– 4 spicchi d’aglio
– 2 carote
– 5 o 6 patate
– 150 gr. di piselli congelati
– un barattolo di polpa di pomodoro
– 2 foglie di alloro
– vino rosso
– sale
– pepe
– un pizzico di erbe miste aromatiche

Descrizione della preparazione:
Mettere a marinare il coniglio il giorno prima nel vino rosso insieme a 3 spicchi di aglio tagliati a metà, sale e pepe. Questo darà al coniglio un sapore stupendo. Mettetelo in una terrina di vetro, copritelo e mettetelo in frigo per una notte. Al momento di prepare lo stufato, affettate la cipolla, tagliate l’aglio a pezzetti e fateli rosolare in una padella capiente con un po’ di olio di oliva. Aggiungere le carote tagliate a pezzetini e le erbe aromatiche. Quando la cipolla è ammorbidita, aggiungere la polpa di pomodoro e l’alloro e far cuocere aggiungendo acqua tiepida quanto basta per portare il pomodoro a cottura. Nel frattempo in un’altra padella capiente far rosolare bene il coniglio prima di metterlo nel  sugo.  Se volete aggiungete anche un po’  di vino nel quale avete fatto marinare il coniglio tutta la notte. Quando il coniglio si è rosolato e ha perso il suo colorito rosa, spengere il gas e aggiungere il coniglio al sugo di pomodoro. Se il pomodoro fosse troppo denso, aggiungete acqua calda; il coniglio deve esssere coperto dal sugo di pomodoro. Aggiungete i piselli e, solo a fine cottura, le patate tagliate in 4 parti, sale e pepe quanto basta. Lasciare cucinare a fuoco lento in totale per circa un’ora o comunque fino a quando la carne del coniglio si stacca facilmente dall’ osso. Non lo cuocete eccessivamente altrimenti la carne del coniglio si “spappola” e non troverete poi molto a mangiare. Se poi vi piace l’idea, cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata e conditeli con il sughetto dello stufato per avere un primo e un secondo piatto. Io vi consiglio di provare: il sugo di questo coniglio è buonissimo con gli spaghetti. Buon Appetito!!

Tempo indicativo di preparazione: una notte e circa mezzo ora
Tempo indicativo per la  cottura: 1 ora circa
Tempo totale della ricetta: 1 ora e mezzo

Stufato di coniglio di Romina Laudizio

[Voti: 15    Media Voto: 4.7/5]

Info per Ricetta Stufato di coniglio di Romina Laudizio

Tempo totale: minuti
Dosi per 4 persone
Inserita nelle categorie
Tag: carne, carote, cipolla, coniglio, patate, piselli, pomodoro, stufato, sugo

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? Scrivi gli ingredienti qui sotto:

Comment (1)

  1. posted by Alessandro on 25 settembre 2012

    Complimenti è davvero una leccornia!!!..

    Grazie, Alessandro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *