Ricetta Tonnarelli carciofi e gamberi di Claudio Rega

ricetta di : | |

Share on Google+0Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Print this pageEmail this to someone

Strangozzi carciofi e gamberetti di Claudio Rega

Un piatto che abbina orto e mare ad un tipo di pasta nota tra Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio con il nome di strangozzi o tonnarelli ossia pasta lunga all’uovo a sezione quadrata o rettangolare.

Ingredienti per 4:
– mezzo chilo di tonnarelli all’uovo
– 3 carciofi
– circa 25 gamberi di media grandezza
– prezzemolo
– aglio
– olio
– pepe

Preparazione:
Pulire i gamberi dalle teste e i carapaci. Tener da parte i gamberi e mettere teste e carapaci in un pentolino piccolo, coprire con acqua e portare a ebollizione, schiacciando di tanto in tanto il contenuto; far ritirare il liquido circa della poi filtrare il brodino e tenere da parte. Pulire i carciofi e tagliargli fini fini.
In una piccola padella con olio e aglio insaporire l’olio e poi togliere l’aglio e friggere pochi carciofi per la decorazione, farli croccanti e metterli da parte.
In un’altra padella ampia con olio prezzemolo e aglio, soffrigere e unire i carciofi, bagnandoli di tanto in tanto con il brodo dei gamberi. I carciofi non devono rimanere lessi nè croccanti. Una volta cotti i carciofi aggiungere i gamberi e cuocere solo per pochissimi minuti aggiungendo il brodo. Cuocere i tonnarelli, mettere alcuni cucchiai di amido dei tonnarelli che si forma nella pentola (è importantissimo, perchè lega il tutto). Scolare i tonnarelli e mantecare. Impiattare in un piatto grande i tonnarelli metterci sopra un pò di condimento e sopra i carciofi “scrocchiarelli”, il prezzemolo tritato e un giro di olio extra vergine.

Tempo indicativo preparazione: 30 minuti.

[Voti: 35    Media Voto: 5/5]

Info per Ricetta Tonnarelli carciofi e gamberi di Claudio Rega

Inserita nelle categorie
Tag: carciofi, gamberi, primi piatti, tonnarelli

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? Scrivi gli ingredienti qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *