Risotto rosa alla rapa rossa con gorgonzola dolce di Claudio Rega

ricetta di : | |

Risotto alla rapa rossa con gorgonzola dolce di Claudio Rega

Risotto alla rapa rossa con gorgonzola dolce di Claudio Rega

Un risotto delicato nei colori e nei sapori.

Ingredienti per 6 persone:
– 600 gr. di riso Carnaroli
– 1 rapa rossa
– una noce di burro
– 400 gr. di gorgonzola dolce
– mezzo bicchiere di vino bianco
– 250 gr. di parmigiano reggiano grattugiato
– pepe

Per il brodo vegetale:
– sedano
– carota
– cipolla
– 1 rapa rossa

Descrizione della preparazione:
Prepariamo un brodo vegetale con del sedano, carota, cipolla e una rapa tritate, facciamolo bollire per una mezz’oretta e poi filtriamolo, ottenendo un brodo colorato dalla rapa. Devo essere sincero, io le rape le ho trovate già lessate in un comune market e le comprate già lessate, semplicemente per comodità. Passate al mixer l’altra rapa rossa. In una pentola capiente mettiamo la noce di burro e due cucchiai di rapa tritata, facciamo sciogliere il burro e uniamo il riso, lo facciamo tostare per un paio di minuti poi aggiungiamo e facciamo sfumare il vino bianco. Quindi proseguiamo con la cottura, unendo il brodo a mano a mano filtrandolo in un colino dove ci sono le rape rosse tritate. Poco prima della fine cottura aggiungere 3/4 di gorgonzola e mantecare. Non rimane altro che impiattare. Usate un coppapasta a piacere (rotondo o quadrato), riempiendolo e pressando delicatamente. Guarnire con del gorgonzola a pezzi, del pepe macinato fresco e del parmigiano reggiano. Buon appetito!

Tempo indicativo di preparazione: 25 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 20 minuti
Tempo totale della ricetta: 45 minuti

Risotto rosa alla rapa rossa con gorgonzola dolce di Claudio Rega
Rate this post

Info per Risotto rosa alla rapa rossa con gorgonzola dolce di Claudio Rega

Tempo totale: minuti
Dosi per 6 persone
Inserita nelle categorie
Tag: gorgonzola, gorgonzola dolce, rape, rape rosse, risotto

Cerca Ricette

Non hai trovato la ricetta che cercavi? Scrivi gli ingredienti qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *